Text or shortcode
Text or shortcode
Blog Idraulica

LA CALDAIA NON FA’ ACQUA CALDA

Caldaia non fa acqua calda, da cosa può dipendere?


Se la tua caldaia inizia a fare i capricci è arrivato il momento di indagare sulle cause.
Mentre scrivo questo articolo voglio pensare a come aiutarti e farti riflettere su tutte le probabili cause che possono causare un guasto del genere, ma soprattutto l’obiettivo di questo post è quello di fornirti una guida utile per essere sempre pronto o pronta ad intervenire qualora si presentasse il problema della mancata erogazione dell’acqua calda.

Premessa: fai sempre la giusta manutenzione e ricorda di revisionare periodicamente la tua caldaia!
Prima di entrare nel cuore dell’argomento è bene fare una premessa molto importante:
Ricordati di fare alla tua caldaia una manutenzione e una revisione periodica in base a quelle che sono le normative vigenti.
Questa è una cosa fondamentale se vuoi avere la garanzia di un apparecchio perfettamente funzionante e senza spiacevoli sorprese, inoltre, devi essere sicuro che chi si occupa della manutenzione sia in possesso dei requisiti e autorizzazioni giuste per farlo.

A questo punto è bene continuare con il nostro argomento e scoprire quelle che possono essere le cause più comuni legate a questo problema.
Se non esce acqua calda dalla caldaia è un grosso disagio per tutta la famiglia
Uno dei problemi che molte persone hanno quando si parla di caldaie è il fatto che a volte non esce acqua calda dai rubinetti.


Spesso questo problema può mettere in difficoltà un’intera famiglia, soprattutto se questo disagio si avverte di primo mattino quando tutti si stanno preparando per andare al lavoro e a scuola e hanno la necessità di lavarsi e prepararsi. Scopriamo insieme da cosa può dipendere questo fastidiosissimo problema.
Nonostante tu abbia azionato correttamente il rubinetto in direzione dell’acqua calda e non trovi il modo di farla uscire dal rubinetto della cucina, del lavabo del bagno o peggio ancora della doccia, il guasto o il blocco potrebbe dipendere da tre fattori.


Blocco del circuito elettronico della caldaia


Può capitare molto probabilmente che non arriva acqua calda perché l’ apparecchio si è bloccato. Nel caso in cui la tua caldaia fosse andata in blocco non devi cadere nel panico e forse non c’è nemmeno la necessità di chiamare un tecnico. Basta che dai un’ occhiata al display, se ti appare un codice strano o magari vedi qualche anomalia nello schermo, dovrai consultare il manuale della tua caldaia e trovare il modo per effettuare un operazione di reset. Ovviamente se non sei capace di fare questa procedura, contatta subito un operatore specializzato che provvederà a risolvere la situazione in pochi minuti.

Fai un controllo generale dell’ impianto elettrico

A volte alcuni problemi tecnici possono essere risolvibili nel modo più semplice possibile. Se dovessi avere problemi con l’ acqua calda, non pensare subito al peggio, potrebbe trattarsi di una interruzione elettrica provvisoria che ovviamente non ha consentito alla caldaia di funzionare
Per risolvere questo problema dovrai accertarti solamente che ci sia corrente elettrica in casa. Nel caso in cui è andata via la luce ti basterà azionare nuovamente l’ interruttore elettrico e spegnere qualche elettrodomestico in più che ha potuto causare un sovraccarico di energia elettrica, puo’ sembrare una cosa banale ma molte volte è quello che succede.


Verifica il livello della pressione dell’ acqua


Uno dei problemi più diffusi quando la caldaia non eroga acqua calda è quello legato ad una scarsa pressione dell’ acqua. Se la pressione è bassa, e quindi non riuscendo a distribuire la giusta quantità di acqua nell’ impianto, l’ apparecchio tende a bloccarsi automaticamente per questioni di sicurezza.
In questi casi basta aprire il rubinetto della caldaia e ruotarlo in senso antiorario fino a quando non raggiunge i livelli di pressione ottimali.
Qual è il livello di pressione ottimale?
Questa è una domanda molto comune che molte persone si pongono, ovvero:
A quanto deve stare il manometro della caldaia per non bloccarsi?
I livelli ottimali devono essere tra 1,2 e 1,5 bar. Nel caso in cui dovesse oltrepassare questi valori è importante ridurre la pressione azionando uno sfiato. Questa operazione è molto semplice, basta lasciar sfiatare l’acqua dei radiatori dei riscaldamenti e il problema dovrebbe risolversi.
Se il problema dovesse ripetersi frequentemente, potrebbe darsi che si tratti di un guasto tecnico, il quale richiede l’intervento di un tecnico specializzato.


Per contattare subito un idraulico e riparare la tua caldaia contatta Roberto Di Francesco tel. 0687135153 – 3484754724

You might be interested in …

error: Content is protected !!