Detrazioni e bonus fiscale dal 50% al 65%

Come usufruire delle detrazioni e del bonus fiscale

Anche nel 2019 sono previste agevolazioni per l’acquisto di nuovi impianti di climatizzazione e riscaldamento: detrazioni Irpef dal 50% al 65% in ambito di ristrutturazioni edilizie, di rinnovamento caldaie e condizionatori o semplice sostituzione di un vecchio impianto. Ecco come funziona e a chi spetta.


Ogni anno molte persone prendono in considerazione la possibilità di dotarsi di un nuovo impianto di climatizzazione o riscaldamento oppure di sostituire quello vecchio con uno più efficiente dal punto di vista energetico. Anche nel 2019 sono previste agevolazioni e detrazioni per l’acquisto di condizionatori e caldaie: vediamo quali.

Quando e quanto spetta

Le agevolazioni per l’acquisto di nuovi condizionatori e caldaie vengono riconosciute, in presenza o meno di una ristrutturazione edilizia, a seconda delle circostanze:


Ristrutturazione edile: detrazione Irpef del 50% e aliquota IVA al 10% in ambito di ristrutturazioni effettuate su immobili residenziali o su condomini; il nuovo impianto deve essere a pompa di calore e a risparmio energetico.

  • Risparmio energetico: detrazione Irpef del 65% per l’acquisto di condizionatori a pompa di calore ad alta efficienza; detti condizionatori devono sostituire l’impianto di riscaldamento esistente di abitazioni, uffici o locali commerciali.
  • Bonus fiscale caldaie: detrazione Irpef del 50% per la semplice sostituzione della caldaia a condensazione in classe A, detrazione Irpef al 65% se si installa una caldaia a condensazione in classe A ma con sistema di termoregolazione ai termosifoni.
  • Bonus fiscale condizionatori: detrazione Irpef del 65% per la semplice sostituzione di un vecchio impianto di climatizzazione che deve essere a pompa di calore e ad alta efficienza energetica; detrazione Irpef al 50% se il nuovo condizionatore è a pompa di calore anche a non ad alta efficienza, ma mira al risparmio energetico.

Modalità di pagamento

Per usufruire di uno dei Bonus su indicati, è necessario indicare la spesa effettuata per i nuovi impianti di climatizzazione nel Mod. 730 o nel modello Unico. La spesa, che deve essere documentabile, deve essere fatta:

  • con bonifico postale o bancario ordinario;
  • con bonifico bancario parlante: nel bonifico va indicata la causale usata da Istituti Bancari e Posta per bonifici relativi ai lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e il numero di partita Iva o il codice fiscale del negozio o del rivenditore.

Per ulteriori informazioni in materia rivolgiti ad un professionista esperto. La ditta Roberto Di Francesco opera su tutta Roma. Competenza, puntualità e onestà sono i suoi punti di forza. Non esitare a contattarci per qualsiasi richiesta e/o preventivo.

Tel. 06 87135153     Cell. 348 4754724